Tra gli inestetismi più diffusi negli uomini ma anche in alcune donne ci sono i peli nel naso e nelle orecchie. Sporgenti spesse volte e in alcuni casi molto folti, essi rendono la propria immagine spesso trascurata e poco gradevole. Come debellare o arginare la ricrescita di questi problematici peli superflui?

I peli nel naso e orecchie a cosa servono?

Prima di andare in profondità (è il caso di dirlo) ai metodi per eliminare i peli superflui è bene capire alcune cose importanti sulle loro importanti funzioni. Anche se brutti a vedersi i peli nel naso sono un importante filtro per germi, batteri e altre microparticelle nocive. Va quindi tenuto conto di questa importante funzione prima di eliminarli con troppa foga e/o impazienza.

Diversamente, i peli delle orecchie hanno una funzione un po’ più dibattuta. Sicuramente anche questi sono uno schermo per gli agenti esterni, almeno quelli che si trovano nella zona più interna dell’orecchio.

I peli più esterni o quelli più in vista invece possono essere sfoltiti utilizzando le giuste attenzioni e i giusti utensili e tecniche. Come rimuovere quindi i peli dal naso e dalle orecchie?

Le forbici per accorciare i peli

Il primo facile passaggio per i peli del naso è rappresentato dalle forbici piccole a punta arrotondata. Come detto, più che estirpare alla radice, in molto casi basta accorciare i peli che spuntano fuori dalla narice in modo che essi possano compiere la loro funzione di filtro, senze fare capolino al di sotto del naso. Poche sforbiciate e anche i nasi più “pelosi” assumeranno un’immagine piacevole. Questo metodo è meno utile nelle orecchie che invece richiedono altri utensili.

Le pinzette e lo specchio

Per i peli più esterni alle parti interessate soprattutto se sono in quantità scarsa potrebbe essere sufficiente una semplice pinzetta con la quale estirpare tutte ciò che è visibile soprattutto nella parte più esterna delle orecchie ma anche per il naso. Un utile oggetto da abbinare per poter scovare i peli più corti e più difficile da vedere potrebbe essere uno specchio ingranditore con luce a LED simile a quello si usa nei centri estetici. Attenzione comuqneu a non estirpare troppo in profondità e troppi peli.

Il tagliapeli elettrico

Il sistema più efficace, indolore e sicuro che permette di pulire le parti interessate, senza andare troppo in profondità ma raggiungendo i punti più critici con facilità è rappresentato dai tagliapeli elettrici, piccoli elettrodomestici simili a rasoi, facili da usare e molto diffusi. Ne esistono di semplici, economici ed efficaci come il tagliapeli a punta tonda della Fitfort che è addirittura resistente all’acqua con una testina che riesce a raggiungere sia le cavità nasali che l’interno dei padiglioni auricolari. Nessun dolore e pulizia in pochi minuti. Questo prodotto a batterie può davvero essere un ottimo alleato contro i fastidiosi peli superflui.

Epilazione laser e ceretta

Se proprio si ha un rapporto complicato con i peli superflui esistono le soluzioni più radicali. Tra quelle più radicali c’è la ceretta, i cui rischi non vanno tuttavia sottovalutati per i motivi esposti in precedenza. In tal caso, comunque, è meglio lasciare perdere le soluzione casalinghe e optare per un centro professionale per evitare di andare troppo in profondità o procurarsi troppo dolore a causa della alta sensibilità delle zone interessate. Con le stesse premesse, in molte strutture dedicate alla bellezza si possono trovare soluzioni di epilazione laser che possono risolvere una volta per tutte il problema.

E se state leggendo questo articolo mentre siete in bagno sappiate che esistono molti rischi nell’usare lo smartphone sul WC.